Le distorsioni non adeguatamente trattate e sottovalutate possono portare facilmente a caviglie instabili e dolenti nel tempo con rischi di grave danno per il tessuto cartilagineo e per la sopravvivenza dell’articolazione stessa.

In particolare negli sportivi questo è un problema che può essere causa di dolore a lungo termine e di abbandono dell’attività sportiva, ma anche nella popolazione generale, la distorsione e la conseguente instabilità, sono un dato da non sottovalutare.

Un’adeguato trattamento iniziale può prevenire le problematiche future, tuttavia, in caviglie ormai già instabili, una ricostruzioni mini invasiva anatomica del compartimento legamentoso esterno può riportare l’articolazione alla sua piena validità.

Le domande più frequenti sulle distorsioni:

D: Ho preso una distorsione ma, anche se la caviglia si è gonfiata, non ho fatto nulla. Ora continua a farmi male e ho preso altre storte. Perché?
R: Sebbene si tenda a sottovalutare l’importanza di un trauma discorsivo della caviglia e spesso ad ignorarlo, una distorsione trascurata può portare a gravi conseguenze.
La caviglia, infatti, può diventare instabile a seguito della lesione dei legamenti, può sviluppare un trauma da impatto della superficie articolare e le conseguenze nel tempo possono essere più disabilitanti di quello che si pensa.

D: Quindi cosa bisogna fare quando si prende una distorsione di caviglia?
R: La prima cosa da fare è mettere l’arto in scarico, porre del ghiaccio e, se possibile, immobilizzarlo. Recarsi in pronto soccorso dove farsi mettere una fasciatura ben fatta o un tutore è senz’altro consigliabile. Tuttavia, dopo 10 giorni circa di immobilizzazione, è importante farsi visitare in ambito specialistico per instaurare una rieducazione idonea.

D: A cosa mi serve la rieducazione se, dopo un po’ di tempo la caviglia non mi fa più male?
R: In realtà il piede è anche un organo di senso. Senza che noi ce ne accorgiamo, il piede, quando viene poggiato a terra, ad ogni passo, interpreta il terreno e trasferisce il nostro peso in avanti mantenendoci in equilibrio. Quando si prende una distorsione, anche se il dolore fosse modesto, questo meccanismo di “comprensione” del terreno e di equilibrio, chiamato “propriocezione” può venire compromesso. Per questo è importante seguire alcune sedute di terapia idonea a ripristinarlo.

D: Ma se non faccio la fisioterapia cosa mi può succedere?
R: La caviglia può essere soggetta a prendere ulteriori distorsioni con maggiore facilità, e in questo modo si può danneggiare seriamente.

D: I legamenti, se sono rotti, si devono ricostruire?
R: Generalmente, se si effettua una buona immobilizzazione e poi un successivo protocollo riabilitativo ben fatto, i legamenti della caviglia (esterni, per i legamenti interni la situazione è più grave e complessa) riescono a creare una buona cicatrice e l’intervento non è necessario. Ma se le distorsioni sono ripetute e la caviglia diviene instabile, allora, può essere necessario intervenire chirurgicamente.


Se stai cercando un Ortopedico a Bologna specializzato in distorsione caviglia e instabilità articolari, contattami telefonicamente al numero +39 800.046.040 oppure scrivimi un messaggio compilando il form sottostante.
Riceverai una risposta entro 48 ore.

Contattami


Ho letto e accetto il trattamento dei miei dati descritto dalla Privacy policy.

Grazie per avermi contattato.